Scuole al Museo 2014>2015

Scuola Secondaria II Grado

Percorsi attivi

DA TIEPOLO A CANALETTO. L’ultima grande stagione della pittura veneziana

Gli straordinari e fastosi ambienti del Palazzo, ricchi di mobilio, arredi e suppellettili originali dell’epoca, le raffinate decorazioni, gli arazzi di squisita fattura, i ritratti ufficiali ci parlano di una Venezia ancora opulenta e potente, spensierata e gaudente. Ma la lettura attenta delle opere dei più importanti protagonisti dell’ultima grande stagione della pittura veneziana, come i Tiepolo, Canaletto, Longhi, i Guardi, porterà alla luce anche un’altra faccia della realtà, quella di una Venezia che sta iniziando il lungo e scivoloso cammino verso la modernità.

Durata: 2 ore
Quando: tutti i giorni tranne il martedì
Orario: dalle 10
Lingue: italiano, inglese francese, russo
Ambiti disciplinari: storia, storia dell’arte

L’ABITO FA IL MONACO

Il percorso propone una lettura approfondita della vita veneziana del Settecento, e del suo mutato clima culturale, politico e sociale, utilizzando come strumenti d’indagine iconografica gli ambienti e gli arredi del museo, nonché i dipinti, vera e propria fonte iconologica della moda dell’ultimo secolo della Repubblica.

Durata: 2 ore
Quando: tutti i giorni tranne il martedì
Orario: dalle 10
Lingue: italiano, inglese, francese, russo
Ambiti disciplinari: storia, storia dell’arte

CA’ REZZONICO: UN PALAZZO LUNGO UN SECOLO. Racconto teatrale interattivo

Una celebre figura storica accompagnerà i ragazzi in un viaggio alla scoperta del secolo d’oro della Serenissima, mettendo in luce la storia della costruzione di Ca’ Rezzonico, simbolo del‘700 veneziano in relazione con la storia della città. I ragazzi,sotto la direzione di un attore, daranno vita a un raccontoteatrale interpretando le parti dei protagonisti del periodo: dogi,commediografi, musicisti, maschere, pittori, architetti e avventurieri.I fastosi ambienti, le spettacolari decorazioni e gli arredi originalidel museo del Settecento Veneziano faranno da cornice alle sceneteatrali volte a ricreare le atmosfere dell’epoca. Il percorso mira afar conoscere ai giovani visitatori i diversi aspetti, culturali, artistici,politici e sociali, del XVIII secolo veneziano, periodo crucialedurante il quale la Serenissima si distinse dal punto di vista artisticoma al tempo stesso vide porre fine alla sua secolare indipendenza.

Durata: 2 ore
Quando: mercoledì e giovedì
Orario: dalle 10
Lingue: italiano
Ambiti disciplinari: storia, storia dell’arte

_

Laboratori

L’AFFRESCO

Il laboratorio consente di sperimentare tutte le fasi necessarie all’esecuzione di un affresco attraverso esperienze individuali e di gruppo.L’esame dei materiali e degli strumenti tecnici necessari, la preparazionedella malta, l’illustrazione dei diversi sistemi utilizzati per trasferire ildisegno sull’intonaco e completarne la decorazione costituiranno la fasepreliminare, introduttiva all’attività proposta. Il laboratorio inizierà conl’esecuzione di un affresco collettivo che servirà come dimostrazionedal vivo per comprendere il corretto procedimento tecnico, prima dipassare alla creazione guidata di un affresco personale che concluderàl’esperienza pratica. Infine, in museo, si osserveranno, con uno sguardo“da esperto”, i meravigliosi e celeberrimi dipinti “a fresco” che decoranole sale del Palazzo a cominciare dai grandiosi e squillanti scenari cheaprono i soffitti affrescati da Gian Antonio Tiepolo per concludere congli ironici e irriverenti affreschi del figlio Giandomenico, che sembranopreludere la fine ormai imminente della Repubblica di Venezia

Durata:3 ore
Quando: lunedì e venerdì
Orario: 9
Lingue: italiano, francese
Ambiti disciplinari: storia dell’arte,storia delle tecniche artistiche

IL RITRATTO

L’esperienza coinvolgerà i giovani utenti in un percorso formativosul tema del ritratto inteso come percezione di sé e degli altri.L’attività inizierà in museo dall’analisi dei ritratti a mezzo bustoper rilevare gli elementi costituivi di un volto umano, l’importanzadelle loro proporzioni nella raffigurazione e introdurre il discorsosui materiali e sulle tecniche di disegno, quali il pastello, ogginon abituali, ma diffusissimi nel Settecento. Successivamente sipasserà dall’osservazione fisica a quella psicologica del ritrattoper riconoscere i diversi stati emotivi dei personaggi catturatidall’artista. La lettura dei ritratti a figura intera porrà particolareattenzione alla funzione svolta dall’abbigliamento e alla gestualitàper identificare un personaggio. Nell’attività pratica, gli studentisaranno invitati a rappresentare il proprio volto, dopo averloosservato allo specchio. Nella realizzazione del proprio autoritratto,ciascuno sarà guidato, attraverso la tecnica del disegno a pastello,a definire i tratti della propria fisionomia e a rappresentarsi con unaprecisa espressione emotiva per stimolare la capacità introspettiva,fondamentale negli anni dell’adolescenza.

Durata:3 ore
Quando: lunedì e venerdì
Orario: 9
Lingue: italiano, francese
Ambiti disciplinari: storia dell’arte,storia delle tecniche artistiche